Il pavimento pelvico è una parte del nostro corpo di cui si parla pochissimo ma che, quotidianamente, svolge molte funzioni importanti:

  • garantisce la continenza di urine, feci, gas
  • entra nei meccanismi di minzione e defecazione
  • sostiene gli organi pelvici (vescica, utero, retto)
  • svolge un ruolo rilevante durante i rapporti sessuali
  • sostiene l’utero gravido durante la gestazione
  • è importantissimo ed estremamente coinvolto durante il parto spontaneo.

Questo insieme di “muscoletti” che chiude in basso il nostro bacino è perciò fondamentale nella vita di tutti i giorni indipendentemente dall’età che abbiamo. Il suo danneggiamento e malfunzionamento può portare a patologie che influenzano, anche in modo consistente, la qualità di vita: pensiamo, ad esempio, all’incontinenza urinaria.

Nonostante tutto le persone che conoscono il pavimento pelvico e le sue funzioni sono pochissime ed anche in ambito medico l’argomento è ancora poco trattato. E pensare che potremmo fare prevenzione (ad esempio prima del parto) o, nel caso ci fosse già qualche danno, esercizi per riabilitare la muscolatura pelvica dando un miglioramento considerevole della sintomatologia! (studi scientifici lo dimostrano).

Il desiderio di dedicarmi al pavimento pelvico è nato mentre studiavo all’Università: prima non ne avevo mai sentito parlare; non ne conoscevo proprio l’esistenza e, soprattutto, non avrei mai potuto immaginare avesse tante funzioni. Rendendomi conto di quanto fosse importante per la salute delle donne, ma sconosciuto, mi sono appassionata all’argomento e ho dedicato la mia formazione post laurea alla riabilitazione del pavimento pelvico.

Forse non sarò un’ostetrica “tradizionale” ma essere ostetrica significa occuparsi della salute della donna in ogni fase della sua vita, una salute che passa anche dalla prevenzione e dal trattamento delle disfunzioni pelvi-perineali.

Per chi è più curioso ecco un bel video che mostra l’anatomia del perineo e del pavimento pelvico.