In forma dopo il parto? si riparte dal perineo

Basta digitare su Google “rimettersi in” e tra i primi suggerimenti di ricerca compare subito “rimettersi in forma dopo il parto”, vi lascio solo immaginare la miriade di articoli che escono dopo aver cliccato su “cerca”.

Quello di tornare in forma dopo il parto è effettivamente uno dei desideri di molte neo-mamme: il corpo è cambiato parecchio nei 9 mesi di gravidanza, ora che il bambino è nato sarebbe bello tornare come prima o quanto meno avvicinarcisi e poi ci sono quei chili messi su in gravidanza…

Ora, tra le mille diete e i programmi di allenamento da campione olimpico che la rete propone alle mamme, cerchiamo di fare chiarezza.

1- Il corpo non cambia solo in gravidanza ma anche nei mesi dopo il parto: è importante dargli tempo, sono cambiamenti dettati dalla natura che devono esserci.

2- Capitolo dieta: il corpo deve recuperare e quindi deve essere correttamente nutrito. Se stiamo allattando, tutto ciò che introduciamo passa al nostro bimbo; analogamente se non assumiamo alcuni nutrienti non riusciremo a darglieli. Dopo parto è importante avere una dieta varia, equilibrata e che soddisfi il nostro fabbisogno (per intenderci forse non è il momento di fare la dieta dimagrante) e soprattutto avere un corretto apporto di liquidi.

3- ma quindi attività fisica dopo parto si o no? Assolutamente si ma fatta in modo corretto!

L’attività fisica ha molti effetti benefici e può aiutare a ridurre lo stress della neo-mamma e a migliorare la sua autostima; bisogna, però, seguire alcune regole:

– aspettare 40 giorni prima di rimettersi a fare attività (per essere sicure si può chiedere il parere del ginecologo)

– eseguire un attività blanda, soprattutto all’inizio, (camminata, ginnastica dolce,…) e rispettare i tempi di riposo

– non avere fretta di ottenere risultati

– la remise en forme deve partire dal perineo

PERCHE’ PARTIRE DAL PERINEO?

La zona perineale è stata molto sconquassata nel corso della gravidanza e potrebbe aver riportato danni col parto, molto probabilmente il nostro pavimento pelvico sarà un po’più debole di prima.

Ogni volta che compiamo uno sforzo, e quindi anche quando facciamo semplici esercizi, lo sforzo si ripercuote sul nostro pavimento pelvico che, se non è pronto e allenato, alla lunga potrebbe danneggiarsi e indebolirsi ulteriormente aumentando il rischio di disfunzioni pelvi-perineali.

Questo avviene sempre anche al di fuori dell’evento nascita ma dopo il parto i rischi sono maggiori quindi l’attenzione deve essere doppia.

Inoltre esistono tanti esercizi utili sia per imparare a conoscere il pavimento pelvico e tanti modi per integrarli a un programma di allenamento in modo da poter fare attività fisica divertendosi e senza correre troppi rischi: basta chiedere alla propria ostetrica.

Che dire, fare un po’di sana attività fisica dopo il parto è sicuramente utile a tutte le mamme e, in unione agli esercizi per il pavimento pelvico, può diventare una bella occasione per far prevenzione!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *