La valutazione pelvi-perineale

La prima volta che contattiamo un’ostetrica perché abbiamo bisogno di effettuare sedute di riabilitazione o semplicemente per effettuare programmi di prevenzione, probabilmente ci verrà proposta una prima visita con valutazione pelvi-perineale. Ma in cosa consiste questo esame? Perché è così importante? Proviamo a fare chiarezza.

 

Che cos’è la valutazionepelvi-perineale?

È la visita che fa l’ostetrica per capire come stanno il nostro perineo e il nostro pavimento pelvico. Attraverso questo esame possiamo individuare punti dolorosi esterni o interni, osservare se la sensibilità della zona è buona ed equilibrata, capire se il pavimento pelvico è poco allenato o se è troppo rigido. Inoltre sarà possibile valutare se la contrazione del pavimento pelvico avviene correttamente.

È un esame importante perché, in unione a quando detto nella prima parte di visita (durante la compilazione della cartella), permette di farci un’idea sulla salute pelvi-perineale di quella donna, su quali precauzioni dovrebbe seguire, su cosa dovrebbe fare per tornare in salute/mantenerla.

 

Come si fa? È dolorosa?

L’esame è molto simile a una visita ginecologica: ci si corica a pancia in su con le gambe piegate e un po’divaricate e i piedi appoggiati sul lettino. L’ostetrica eseguirà la valutazione pelvi-perineale con le dita lubrificandole col gel (proprio come una normalissima visita ginecologica).

Non è dolorosa, il fastidio è lo stesso che si sente durante la visita: ovviamente l’operatore sarà sempre attento ad arredare il minor fastidio possibile e pronto a interrompersi un momento se ne avrete bisogno

 

Chi dovrebbe sottoporsi a una valutazione pelvi-perineale?

Sarebbe bene che tutte le donne, indipendentemente dall’età, si sottoponessero a una valutazione pelvi perineale in modo da conoscere lo stato di salute del loro pavimento pelvico. La valutazione dovrebbe essere eseguita non solo prima di iniziare un programma di riabilitazione ma anche prima di un programma di prevenzione poiché è l’unico modo per essere sicuri che i muscoli pelvici vengano reclutati correttamente e che gli esercizi vengano fatti bene (l’esecuzione scorretta degli esercizi può portare più danni che benefici). Effettuare una valutazione pelvi-perineale prima di iniziare la riabilitazione è fondamentale per pianificare le sedute così che siano personalizzate e adatte alla persona, è un passaggio indispensabile per capire come agire.

 

Ci sono alcuni campanelli di allarme che ci indicano che non possiamo più rimandare una valutazione pelvi-perineale:

  • Perdite d’urina/feci/gas durante sforzi fisici
  • Bisogno impellente di fare pipì a fronte di una minzione scarsa
  • Elevato numero di minzioni al giorno (>8)
  • Senso di peso in vagina
  • Dolore ai rapporti sessuali
  • Dolore pelvico cronico
  • Stipsi

La valutazione pelvi-perineale è veramente utile per ogni donna!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *